All’Unical una delega specifica per l’Inclusione dei rifugiati | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

All’Unical una delega specifica per l’Inclusione dei rifugiati

La squadra dei delegati del rettore Nicola Leone si arricchisce di nuovi elementi e calibra le sue energie adeguandole alle attuali esigenze dell’ateneo.

A conferma del suo storico impegno sul tema dell’accoglienza, l’Unical intende intensificare le iniziative a favore dei profughi e dei rifugiati attivando una nuova delega per l’Inclusione dei rifugiati, che sarà affidata al professor Alberto Ventura, docente di Storia dei paesi islamici presso il Dipartimento di Culture, educazione e società. “Lo riteniamo un obbligo morale – ha affermato il Rettore – ancor più dopo dopo i recenti casi dell’Afghanistan e dell’Ucraina”.

Si sdoppia per meglio distribuire il carico di lavoro la precedente delega in Prevenzione, sicurezza ed emergenza: la Sicurezza sul lavoro sarà affidata al professor Carmine Maletta, associato di Progettazione meccanica e costruzione di macchine presso il Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica e gestionale, che ricopre anche il ruolo di cooperative associate presso il Cern (European Organization for Nuclear Research) di Ginevra. La sicurezza sui luoghi di lavoro rappresenta un tema di primaria importanza per l’Università della Calabria, non solo per la complessità ed eterogeneità delle attività svolte e per l’elevatissimo turnover di lavoratori e figure affini, ma anche per via dell’importante impatto e ruolo propulsore che l’ateneo ha sul territorio. La nuova sfida sarà quella di custodire ed elevare i già elevati standard di sicurezza del campus, cercando al contempo di cogliere le molteplici opportunità derivanti dall’implementazione di moderni modelli operativi per la gestione della sicurezza sul lavoro.

Advertisement

Rimane titolare della delega alla Tutela della salute e referente Covid la professoressa Sandra Costanzo, docente di Campi elettromagnetici del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica, Elettronica e Sistemistica.  ”La professoressa Costanzo nel ruolo di delegata – ha dichiarato il Rettore – ha svolto un eccellente lavoro nell’organizzare i vari aspetti legati all’emergenza pandemia che, purtroppo, non è ancora alle spalle e che necessita ancora di molteplici attività che richiedono grande impegno”.

Lasciano le loro deleghe, per impegni istituzionali superiori, la professoressa Alessandra Crispini e il professore Vincenzo Ferrari, entrati di recente in Senato accademico. Al loro posto il rettore Leone ha deciso di nominare i docenti Donatella Armentano, delegata ai Laboratori e infrastrutture di ricerca, e Flavio Ponte, delegato alle Relazioni sindacali.

La professoressa Armentano, ordinaria di Chimica generale e inorganica del Dipartimento di Chimica e tecnologie chimiche, si occuperà di infrastrutture di ricerca, inclusi i laboratori, quali risorse per l’intera comunità, non solo accademica ma per l’intero territorio. I laboratori dipartimentali, di ateneo e le infrastrutture (IR), infatti, rappresentano il patrimonio decisivo a compiere progressi scientifici e sostenere l’innovazione. La delegata lavorerà alla creazione di una rete dei laboratori dipartimentali e al consolidamento delle politiche di accesso, al loro utilizzo nell’alta formazione nonché al loro riconoscimento quale strumento per la ricerca nelle aree individuate dal Programma nazionale per la ricerca.

Advertisement

Il professor Flavio Ponte è associato di diritto del lavoro presso il Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche e svolge la sua attività di ricerca con particolare riferimento al mercato del lavoro, alla contrattazione collettiva e alla dirigenza pubblica, mantenendo al centro della riflessione le relazioni sindacali nel pubblico e nel privato. Un profilo di alto spessore, che il Rettore ha ritenuto particolarmente adatto per la delicata e cruciale delega alla Relazioni sindacali.

Il rettore Nicola Leone ha, inoltre, ampliato la commissione per la Programmazione del Sistema universitario (Pro3) con la nomina della professoressa Francesca Guerriero, direttrice del Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica e gestionale.

Advertisement

Commenta